martedì 31 maggio 2016

"The conjuring - L'evocazione" di James Wan

Spulciando tra i prossimi film horror in uscita, l'altro giorno mi sono imbattuta nel trailer di "The conjuring 2" e mi ha incuriosito a tal punto che per la mia consueta notte horror della domenica sera ho scelto il primo episodio.
Mai scelta fu più azzeccata! "The conjuring - L'evocazione" è un film davvero bello e con tutte le cose al punto giusto per provocare ansia e paura nello spettatore. Del resto tutto si può dire di James Wan tranne che non conosca a fondo i meccanismi del terrore.


Ma andiamo con ordine. Ecco la trama: è il 1971 e la numerosa famiglia Perron (padre, madre e cinque figlie) si trasferisce in una vecchia fattoria del Rhode Island. Già dalla prima notte iniziano tuttavia ad accadere strani eventi, che si acuiscono con il passare dei giorni fino a sfociare in vere e proprie aggressioni da parte di misteriose entità maligne. La signora Perron chiede quindi aiuto alla coppia di investigatori del paranormale Ed e Lorrain Warren, coniugi che lavorano in collaborazione con il Vaticano nella ricerca ed esorcismo delle possessioni demoniache. La prova che dovranno affrontare non sarà tuttavia delle più semplici...




La storia, va subito detto, è tratta da eventi realmente accaduti, come realmente vissuti sono i coniugi Warren e la famiglia Perron (di cui si vedono foto durante i titoli di coda). La messa in scena è tuttavia ben lontana da uno stile documentaristico e anzi gioca alla grande con il repertorio del cinema horror variando dalla tensione del vedo non vedo alle improvvise apparizioni da jump scare.





Devo confessare che mi sono approcciata con grande scetticismo a questo film, perchè l'Esorcista non si discute, ok l'ottimo Esorcismo di Emily Rose, ma poi anche basta con tutte le possessioni demoniache che si sono susseguite negli ultimi 10 anni. Quello che mi faceva ben sperare era il nome del regista, uno che ha dato vita alla più importante icona horror di questo nuovo millennio (sto parlando ovviamente di Jigsaw, alias l'Enigmista).
James Wan non mi ha affatto delusa, realizzando un film che arriva sì all'esorcismo, ma prima sfodera diversi colpi di notevole efficacia, impressionando sia in punta di fioretto che con veri e propri assalti all'arma bianca.




La cosa che più mi è piaciuta di questo The conjuring è stata la credibilità. Sarà quell'essere ambientato negli anni '70, sarà la bravura del cast e del regista, sarà la cura nei dettagli della scenografia, ma mentre guardavo il fim mi sembrava davvero di stare nella casa dei Perron e di vivere insieme a loro il cresente clima di terrore causato dagli eventi soprannaturali che si susseguivano con intensità sempre crescente.
E quando un horror fa questo, diciamo pure che ha raggiunto pienamente l'obiettivo...




Ora aspettiamo nelle sale il secondo episodio, che ci riproporrà le avventure dei coniugi Warren impegnati in una nuova indagine. La data di uscita prevista è giovedì 23 giugno 2016.

J.D.

0 commenti:

Posta un commento